Obiettivi: deciderli, prefissarli e perseguirli, indicazioni pratiche

 

I giovani devono credere e sentire i propri obiettivi in base a ciò che essi “sono”

Un tema apparentemente difficile per i giovani che intendono raggiungere traguardi significativi e ambiziosi è quello degli “obiettivi”. Difficile, nella misura in cui non si conoscono i propri significati e il peso che esercitano nel cambiare la vita di ognuno di noi.

Un obiettivo non necessariamente è legato a traguardi mastodontici e all’esasperante inseguimento del successo a tutti i costi. Per conoscere la loro essenza toglietevi dalla mente un eccesso di proiezione nel futuro e provvedete a valutare intanto cosa potete fare nel presente per arrivare ad aver compiuto qualcosa domani.

Quali sono i migliori obiettivi? Quelli che presuppongono cosa realmente volete. Sarebbe buona norma che prendiate un foglio di carta e provvediate ad esercitarvi secondo le indicazioni di seguito riportate. Farlo significa attribuirvi una diversa consapevolezza della possibilità che i vostri pensieri in realtà non sono così astratti come sembra e che prestare fiducia nella possibilità che si verifichi ciò che vi piace, vi renderà disponibili gli strumenti e le risorse occorrenti per lavorarci sopra.

Ogni obiettivo va strutturato secondo la seguente matrice:

a) Il primo passo è capire ciò che desiderate veramente in base alle vostre passioni e alla vostra scala di valori, cioè “chi” vi sentite di essere e perché. Agite sugli obiettivi in base ad un controllo che dovete esercitare direttamente, senza l’intervento o il giudizio di terzi.

b) Riflettere profondamente sulle “fattezze” del vostro obiettivo. Provarne una sensazione come se già fosse maturo, lì vicino a voi con colori, suoni e consistenza propri;

c) Chi e come sarete una volta raggiunto il vostro obiettivo? Pensateci, vi motiverà;

d) L’obiettivo deve essere “ecologico” ossia produrre benefici per voi ma anche per gli altri;

Una volta comprese le “regole” per la costituzione degli obiettivi bisognerebbe formularli e perseguirli nel modo seguente.

  • Cominciate col fare un inventario dei vostri sogni, delle cose che desiderate avere, essere, fare, condividere. E’ importante dare libero sfogo alla vostra mente per cui concedetevi almeno 10 minuti a scrivere questi elementi su un foglio, anche in modo disordinato. Dividete, se necessario, i vostri obiettivi in fasi, specie se richiedono molto tempo per la loro attuazione.
  • A questo punto cercate di porvi una scadenza di un anno per la realizzazione di almeno quattro vostri obiettivi a cui tenete e per tale scopo non sopravvalutate ne’ sottovalutate le vostre capacità. E’ importante che comprendiate e scriviate il “perché” siete certi di raggiungerli e quali saranno gli effetti del traguardo che raggiungerete.
  • Compite un’analisi delle risorse attualmente a vostra disposizione per poter procedere: tratti caratteriali personali, amici, risorse finanziarie, istruzione, tempo, energia. Focalizzate la vostra attenzione sui momenti in cui avete già utilizzato queste risorse nella maniera più abile, magari in affari, nello sport, in materia finanziaria, nei rapporti personali e così via.
  • Ora con poche frasi indicate che cosa vi impedisce di ottenere le cose che attualmente desiderate. Un modo per superare le limitazioni che voi stessi vi siete create consiste nel sapere esattamente esse quali sono.
  • Adesso stendete un programma graduale relativo al modo di raggiungere ciascuno dei vostri obiettivi principali. Se vi è difficile farlo, sarebbe sufficiente che ripercorriate all’indietro il conseguimento dell’obiettivo principale futuro. Dato quest’ultimo, quali sono le fasi che lo precedono che mi riportano all’immediato presente e magari allo svolgimento del primo atto che sarà fra cinque minuti?

Non vi resta che fare un’ultima cosa: stendete un elenco di ciò che già avete ottenuto e che in precedenza erano semplici obiettivi, di tutto ciò che nella vostra giornata ideale siete già in grado di fare, le attività e le persone della vostra vita per le quali soprattutto ringraziate la vostra sorte, le risorse che già avete a disposizione.  Questo vi serve per saper apprezzare e utilizzare ciò che già avete per il raggiungimento dei vostri obiettivi.

Share

Share this post