Leadership in azienda: consigli per saper risolvere i conflitti

Il conflitto deve essere visto come una grande occasione di crescita e di cambiamento

Vi è mai accaduto di dover gestire un disaccordo tale che per la sua gravità ha assunto i connotati di un vero e proprio conflitto? Nel mondo aziendale, specie dove è necessario costruire un gruppo affiatato e bisogna relazionarsi con altre entità esterne, è un fenomeno ricorrente e impostare una leadership adeguata previene moltissimi problemi annessi.

Bisogna quindi trovarsi nella condizione di saperlo padroneggiare, in caso contrario i problemi annessi potrebbero generare un forte rallentamento dell’efficienza dell’organizzazione sia internamente che esternamente, quando si ha a che fare con partner, fornitori, mercato e clienti.

Vediamo innanzitutto di focalizzare le cause comuni, a carattere generale, che portano alla nascita dei conflitti:

  • Valori e atteggiamenti;
  • Divergenze etiche;
  • Differenti personalità;
  • Competizione per il potere;
  • Risorse limitate o scarse;
  • Comunicazione non efficace;
  • Differenze di bilancio;
  • Interessi non corrispondenti;
  • Percezioni e giudizi;
  • Livello di interdipendenza;
  • Necessità di consenso;
  • Ambiguità nelle responsabilità.

Spesso si è portati a pensare che all’interno di uno scontro devono necessariamente esserci vincitori e perdenti ma ciò in un ottica di gestione aziendale si rivela molto dannoso perché viene meno la ragione per la quale si instaurano delle relazioni: il raggiungimento degli obiettivi.

Il leader che ha a cuore un risultato produttivo, agisce in modo tale che le dinamiche psicologiche che animano i rapporti interpersonali, siano le leve costruttive e non distruttive per procedere senza intoppi e dispersioni e con il massimo del rendimento economico. Infatti la cattiva gestione delle incomprensioni e delle divergenze di opinione rischia di portare ad una generale dispersione delle risorse. Ciò non avvantaggia la competitività e la stessa sopravvivenza della realtà aziendale nel lungo periodo.

I conflitti vanno visti come eventi e processi inevitabili in tutte quelle circostanze in cui c’è comunicazione tra membri con precisi ruoli che agiscono all’interno di organizzazioni con scopi specifici e condivisi. L’assenza dei conflitti potrebbe equivalere a scambi di dubbia qualità perché ognuno accetta passivamente la realtà chiedendosi poco o per niente se il proprio pensiero ha un valore.

E spesso, in un contesto dove è richiesto spendere il potenziale di tutti soprattutto sul piano dell‘intelligenza e della creatività, ciò svuota la carica propositiva e motivazionale del team in funzione della continuità produttiva.

Donne e uomini per loro natura hanno bisogno di esprimersi, fornire un personale contributo ad una causa, credere in valori, rapportarsi e costruirsi sicurezze. L’assenza di comunicazione non può durare a lungo e se gli individui si accorgono troppo tardi di questo problema, prima o poi qualcuno sarà costretto ad alzare la voce per far valere le proprie ragioni in modo aspro, rispetto alla percezione che queste siano state a lungo ignorate o schiacciate.

Fermo restando, quindi, che le relazioni interpersonali devono essere necessariamente aperte per alimentare il percorso di sviluppo dell’azienda di elementi e presupposti utili, le linee guida per preservare tali rapporti sono:

  • prestare attenzione agli interessi e non alle posizioni;
  • definire il problema e distinguerlo dalle persone;
  • tutti devono trovarsi d’accordo sulla soluzione;
  • nessuno è depositario della “verità” quindi devono essere confrontate tutte le opzioni;
  • non imporre alcuna decisione ancorché si disponga di potere;
  • la soluzione deve essere ammessa quantomeno dalla maggioranza dei membri.

Il conflitto è un opportunità e può portare a dati ed esperienze del tutto nuove, originali e creative. Ciò può determina la ragionevole soluzione di problemi e anche grandi cambiamenti.

Condividi l'articolo nella tua pagina Social


Giornalista, esperto in comunicazione, formatore HR - fondatore ed editore di yourenterprise.net

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

Leave a Reply

© 2017 Your Enterprise. All rights reserved. Site Admin · Entries RSS · Comments RSS
Powered by WordPress · Designed by Theme Junkie