Guidare una squadra per renderla innovativa e un gruppo di successo

Gestire il gruppo con iniziative originali e insolite stimola la sua creatività

Per essere innovativi è necessario che l’individuo presti particolare fiducia nel valore delle idee e nella propria capacità creativa. Ma quali modalità governano invece il potenziale d’innovazione che il gruppo di collaboratori possiede all’interno della vostra organizzazione? Come guidare una squadra per renderla conforme ai vostri stessi obiettivi?

Per lavorare insieme al gruppo e generare quel differenziale competitivo rispetto alla concorrenza occorre comprendere due principi fondamentali che sono alla base del meccanismo dell‘innovazione:

a) è il risultato della modifica di un’idea preesistente. In tal caso l’innovazione può essere riassunta nell’equazione: I = VI + M, dove “VI” sono le vecchie idee e “M” il miglioramento.

b) è il risultato della fusione tra più idee in modo nuovo e anche inaspettato.

Un esempio di miglioramento di un’idea preesistente riguarda l’invenzione del telefono. In letteratura l’inventore è Bell, in realtà il brevetto fu già presentato da Meucci, solo che quest’ultimo non aveva disponibilità finanziarie per lanciarlo. Quindi Bell lo riprese e lo perfezionò con successo.

Un caso invece di fusione tra due idee apparentemente banali è quello del “post-it” Spencer Silver ha inventato il collante a bassa adesività ma Art Fry ha pensato di applicarlo su piccoli ritagli di carta ad uso di segnalibro.

Se si desidera che la propria squadra sia nella piena capacità di innovare con un buon clima di ispirazione, è necessario gestirla in questi tre modi:

1. Deve maturare la ferrea convinzione di sfidare l’ipotesi.

I successi imprenditoriali più importanti si sono ottenuti solo attraverso la sfida dei presupposti che smontavano una meta/obiettivo. La fama e il prestigio dei fratelli Wright, che hanno inventato l’aeroplano, deriva dalla loro determinazione. Lord Kelvin della Royal Academy sosteneva che un corpo più pesante dell’aria non poteva volare. Ma i Wright non ne fecero assolutamente un dubbio demotivante e sappiamo tutti come è finita. Concedete ai vostri collaboratori l’opportunità di sfidare presupposti limitanti e luoghi comuni con la libertà di discutere dell’insolito e dell’alternativo ma anche di applicarlo.

2. Ha bisogno dell’opportunità di sperimentare.

Una società di software australiana ha sperimentato l’esperienza di vivere un giorno di “pausa” in cui ognuno era libero di fare ciò che voleva per stimolare le proprie abilità creative e innovative. Questa iniziativa ha contribuito alla crescita dell’azienda in maniera significativa. L’esempio può essere un riferimento generale per suggerirvi che occasioni singolari e insolite possono essere molto utili e proficue perché il gruppo viva un occasione di cambiamento e di crescita.

3. Apprezzamenti e complimenti per i suoi sforzi hanno un grande potere.

E’ importante premiare il tentativo, non solo la realizzazione, al fine di incoraggiare le persone al rischio e alla tolleranza dei fallimenti e perché tentino nuovamente. Premiate consapevolmente la vostra squadra per le addizioni o i miglioramenti che apporta ai prodotti esistenti. L’entusiasmo e l’autostima che sarete in grado di generare ne farà un gruppo noto per la sua attitudine ad innovare.

Condividi l'articolo nella tua pagina Social


Giornalista, esperto in comunicazione, formatore HR - fondatore ed editore di yourenterprise.net

Condividi questo articolo

Articoli Correlati

Leave a Reply

© 2017 Your Enterprise. All rights reserved. Site Admin · Entries RSS · Comments RSS
Powered by WordPress · Designed by Theme Junkie