Il crowdfunding, finanziare una start up mediante raccolta fondi on line

crowdfundingCon il termine “crowdfunding”, si intende la raccolta di piccole somme di denaro (funding) versate dal pubblico (crowd) tramite internet a supporto di un progetto. Il crowdfunding nelle sue molteplici forme è uno strumento dirompente, non solo per la capacità di raccogliere finanziamenti, ma soprattutto per la enorme potenzialità di coinvolgimento sociale e di innovazione nel marketing e nella comunicazione.

Il sistema sta rappresentando una vera opportunità di sviluppo per le start up innovative e lo sarà molto di più molto presto anche per altre categorie imprenditoriali. Vi sono diverse tipologie di crowdfunding che obbediscono a finalità diverse:

  • reward based nel quale le somme sono generalmente corrisposte in cambio di un bene. In tal caso il versamento di denaro è funzionale al raggiungimento di una quota che consente di avviare la produzione. Se la quota non è sufficiente la produzione non parte e il donatore rientra in possesso di quanto investito. Tramite il crowdfunding il progetto viene raccontato in rete, dove si intrecciano storie, opinioni, discussioni e altre idee sulla sua definizione, di qui l’importanza fondamentale dei social media e della comunicazione digitale in genere.
  • lending based è invece il sistema tramite il quale un soggetto decide di investire prestando soldi ad altri, in questo caso la somma viene frazionata – attraverso una piattaforma – per quanti sono i beneficiari e si riduce di molto il rischio di insolvenza. Questa tipologia di crowdfunding nel 2013 ha totalizzato circa 2 miliardi di dollari, prevalentemente in USA.
  • donazione che può avvenire per finanziare progetti di pubblica utilità, sociali o per sostenere la costruzione o semmai il ripristino di un’opera. In cambio, spesso il donatore riceve una controprestazione non necessariamente proporzionata all’entità del versamento. Il suo nome potrà per esempio essere reso pubblico per ricordare il gesto e onorarne la memoria.
  • royalty based ovvero i sostenitori che finanziano il prodotto avranno diritto ad una quota degli utili che si ottengono dal progetto che hanno contribuito a finanziare. La normativa italiana sull’equity crowdfunding, cioè la raccolta di capitale di rischio via internet, è la prima e la più avanzata al mondo ed è disciplinata dal D.L. 179 del 18.10.2012, convertito con modificazioni in L. 221 del 17.12.2012, art. 30.

Ecco alcune piattaforme di crowdfunding tra le più significative conosciute in Italia:

Kapipal
Piattaforma generalista che permette di finanziare qualsiasi progetto.

Eppela
Permette di finanziarie progetti innovativi e creativi nei campi di arte, tecnologia, cinema, design, musica, fumetto, innovazione sociale, scrittura, moda, no profit.

Starteed
La piattaforma integra la campagna di crowdfunding con tutte le fasi successive dello sviluppo e vendita del prodotto.

Produzioni dal Basso
E’ considerata la prima piattaforma di crowdfunding in Italia, viene gestita in modo autonomo e senza alcuna intermediazione.

De Revolutione
Nell’idea dei fodnatori si tratta di “una piattaforma che consente di trasformare le tue migliori idee in Rivoluzioni allo scopo di migliorare concretamente il mondo in cui viviamo”.

Com-Unity
E’ un portale di proprietà di Banca Interprovinciale Spa che ospita progetti di qualsiasi tipo con particolare riferimento ad ambiti umanitari, sociali, culturali e scientifici.

Finanziami il tuo futuro
Finanziami il tuo futuro è una piattaforma di crowdfunding locale, operante nella Valle d’Itria in Puglia, volta alla promozione e diffusione di nuove progettualità per lo sviluppo del territorio.

Musicraiser
Musicraiser è una piattaforma di crowdfunding reward-based che attrae fondi per dischi, tour promozionali, videoclip, concerti, festival
e tutto ciò che ha a che fare con la musica.

Cineama
La piattaforma coinvolge direttamente i cineamatori nelle fasi di creazione, produzione, promozione e distribuzione di film, documentari, cortometraggi, web serie.

ShinyNote
La piattaforma rappresenta uno spazio condiviso tra organizzazioni non profit e semplici cittadini-utenti, nel quale narrare storie più o meno positive di persone comuni e finanziare progetti di solidarietà.

BuonaCausa
La piattaforma consente ad associazioni, testimonial, aziende, donatori e attivisti di collaborare su iniziative e progetti di valore sociale.

Retedeldono
Retedeldono è una piattaforma per la raccolta di donazioni a favore di progetti d’utilità sociale ideati e gestiti da organizzazioni non profit.

Fund For Culture
Fund For Culture è un sistema di raccolta fondi per la cultura.

Pubblico Bene
Pubblico Bene è un progetto sperimentale di giornalismo d’inchiesta.

SiamoSoci
SiamoSoci è un marketplace per startup, un motore di ricerca che permette agli investitori di trovare aziende di cui comprendono il business.

We Are Starting
La piattasforma ha obiettivo di dare visibilità a imprenditori con idee brillanti.

Prestiamoci
“Prestiamoci” si pone l’obiettivo di promuovere il più possibile lo scambio di denaro tra privati, senza l’intermediazione di banche o altri istituti di credito.

Share


Giornalista, esperto in comunicazione, formatore HR - fondatore ed editore di yourenterprise.net

Condividi questo articolo

Articoli Correlati

Leave a Reply

© 2017 Mario Massarotti – Blog. All rights reserved. Site Admin · Entries RSS · Comments RSS
Powered by WordPress · Designed by Theme Junkie