Colori del brand e loro potere, le percezioni dei clienti

Colori del brand

Tendenza dei brand a preferire alcuni colori anzichè altri

I colori del brand condizionano le nostre percezioni e il nostro stato d’animo. Accade per strada in una via piena di insegne o all’interno di un negozio di articoli sportivi. I colori creano atmosfera e possono distinguere la vostra identità alla grande rispetto ai concorrenti.

Nel branding la cura del messaggio o del logo associato ad un colore, una gradazione di colori o ad un mix di essi, produce una percezione diversa nei clienti. Ognuno di noi ha una sua preferenza e, in generale, sin dalla nascita i due sessi sembrano programmati per preferire i maschi il blu e le femmine il rosa.

La presentazione del prodotto deve passare attraverso il brand, la pubblicità e la comunicazione in senso lato e quindi immancabilmente alla scelta grafica e creativa che assegnate a testo, immagini e fotografie.

I colori dovrebbero essere gli stessi all’interno dello store, sia fisico che virtuale, del sito vetrina o del blog, dell’azienda, rispecchiando l’idea e la peculiarità “caratteriale” che con essi attribuite al brand e come volete che sia percepito.

La loro scelta dovrebbe essere coerente anche alla fine, alla consegna del prodotto, che presenti un packaging che rispetta le medesime tonalità e magari con qualche idea in più. L’oggetto e il suo involucro girerà di mano in mano, di casa in casa e potrà bene rappresentare chi siete e quale concezione del momento avete del vostro prodotto.

Nei diagrammi che seguono abbiamo facile comprensione del valore associato ad ogni colore perché ciascuno ha qualcosa da dimostrare e raccontare. Il 95% dei brand utilizza uno o due colori. Solo il 5% ne adotta più di due. Il 41% utilizza solo testo e il 9% non presentano neppure il nome della società.

La netta preferenza dei brand mondiali è per i colori distensivi che richiamano il blu con il 33%. Con 4 punti in meno di differenza troviamo i colori caldi del rosso. Terzo in classifica il grigio, abbastanza neutrale ma che richiama sempre equilibrio e calma. All’ultimo posto con il 13% troviamo giallo e oro che sono abbinati a ottimismo.

Vediamo allora quali sono l’insieme delle caratteristiche della “personalità” di ciascuna tonalità di colore, tenendo presente che sono essenzialmente divisi in due differenti categorie: i freddi, contrassegnati con il blu, e i caldi, contrassegnati con il rosso. I primi sono associati a calma e sicurezza e i secondi ad energia.

color-emotion-guide-infographic

 

 

the-importance-of-brand-colors

 

Share


Giornalista, esperto in comunicazione, formatore HR - fondatore ed editore di yourenterprise.net

Condividi questo articolo

Articoli Recenti

Leave a Reply

© 2017 Mario Massarotti – Blog. All rights reserved. Site Admin · Entries RSS · Comments RSS
Powered by WordPress · Designed by Theme Junkie